Ultima modifica: 8 novembre 2015

Storia dell’Istituto

L’Istituto di Istruzione Superiore “Luigi Einaudi” di Foggia è stato, per anni, dislocato presso due distinte sedi didattiche: una a Piazza Göppingen a Foggia e l’altra in contrada Torre di Lama a circa 15 km da Foggia  A partire dal corrente anno scolastico 2014/15, la sede Centrale dell’ Istituto, intitolata a Luigi Einaudi, è stata ubicata in via Napoli, 101 a  Foggia e ospita l’Indirizzo Servizi per l’ Enogastronomia e l’ospitalità alberghiera, l’Indirizzo Servizi Commerciali, l’Indirizzo Tecnico di Grafica e Comunicazione, mentre la succursale, ex sede Centrale, è tuttora ubicata in piazza Göppingen all’interno del Palazzo degli Studi al piano terra e ospita l’Indirizzo Servizi socio-sanitari.  Mantiene la sua specifica funzionalità la sede di Torre di Lama che ospita l’indirizzo Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale. 

La nuova sede centrale di Via Napoli, dunque, occupa attualmente le strutture un tempo utilizzate dall’Istituto Rosati.  Tale edificio è stato costruito nei primi anni ’80 e, negli ultimi dieci anni, ha ospitato in rapida successione vari istituti e persino i corsi della Facoltà di Medicina della locale Università. La nuova sede dell’I.I.S. “Einaudi” si presenta con una struttura a navata centrale molto ampia ed è dotata, sul lato sinistro, di tre corridoi che ospitano 6 aule ciascuno, sia al piano terra che al primo piano per un totale di 36 aule. Al piano terra, sempre sul lato sinistro, sono siti gli uffici di presidenza, vice presidenza, una sala riunioni, l’ufficio amministrativo, l’ufficio personale e l’ufficio del DSGA. Ciascun corridoio, sia al primo che al secondo piano, è dotato di bagni, maschili e femminili. Al primo piano, si trovano, sempre sul lato sinistro, il Laboratorio di Grafica Computerizzato, la sala per ospitare le classi di bilinguismo che si sdoppiano nelle ore di Francese/Tedesco e la sala docenti. Sempre al primo piano si trovano il Laboratorio Linguistico ed il Laboratorio di Scienze. Sul lato destro del piano terra , appena oltre l’ingresso, c’è la zona uffici comprendente il Protocollo, la Didattica, il Magazzino, l’ Ufficio Tecnico, l’aula Server e la stanza per le Funzioni Strumentali. Nei pressi dell’uscita laterale che conduce alla palestra è sito un locale adibito a bar nelle gestioni precedenti e si trovano gli ascensori in numero di due. Sempre sul lato destro trovano spazio la biblioteca, il Laboratorio di Ricevimento e sia il Front- Office che il Back –Office del settore Accoglienza Turistica. In fondo alla navata centrale c’è il corridoio di accesso all’Auditorium. Quest’ultimo, dotato di schermo da proiezione, sala proiezione e circa 250 posti a sedere, è destinato a diventare il fiore all’occhiello del nostro Istituto. Sotto all’Auditorium vi sono i locali destinati ad ospitare il costruendo Laboratorio di Enogastronomia (Cucina, Sala Bar e Pasticceria). Al primo piano, sul lato destro, ci sono tre aule a gradoni che ospitano dei Laboratori Enogastronomici per il biennio. Al secondo piano si trova l’aula destinata alle attività di sostegno, il Laboratorio di Grafica Manuale ed un Laboratorio di Informatica. Al piano terra, sotto al corridoio di accesso all’Auditorium c’è un’altra aula a gradoni attualmente inagibile perché in attesa di bonifica da parte dell’Ente Provincia. La Palestra dell’Istituto è sita in quello che può essere definito un vero e proprio campus, dotato di pista di atletica leggera e campo per le attività ginniche all’aperto. Nei pressi della palestra si trova, infine, un altro Laboratorio Enogastronomico, anch’esso in fieri.

La sede di Piazza Göppingen è ubicata all’interno del Palazzo degli Studi di Foggia. Il Palazzo degli Studi sorge su una vasta zona prospiciente Piazzale Italia, ex Pzza XVIII Ottobre, sulla quale si sviluppa la facciata principale dell’edificio. Nel 1928 la progettazione veniva conferita all’architetto Marcello Piacentini e l’amministrazione podestarile provvedeva al finanziamento della spesa prevista di £. 8.000.000. Il Palazzo degli Studi sorge su un’area di oltre mq. 10.000, di cui mq. 5.800 occupati dall’edificio e la rimanente parte dai cortili; consta di tre piani, con 150 vani complessivi, oltre il grande atrio, i vani scala, i disimpegni e gli accessori. Nei primi due piani erano installati l’Istituto Magistrale con l’annesso Giardino d’Infanzia, la Scuola di Avviamento al lavoro, il Liceo classico, il Liceo scientifico e l’Istituto Commerciale, mentre all’Istituto Tecnico era riservato tutto il terzo piano. Nello scantinato erano previsti n. 6 alloggi per i custodi dei vari istituti, nonché vani per depositi e per servizi di riscaldamento. Le aule venivano distribuite intorno ad un ampio cortile d’onore semicircolare e per ogni istituto erano previste scale per il movimento di entrata e di uscita degli alunni. I diversi Istituti disponevano ciascuno di proprie bibliotech, “sale di ginnastica” e di ricreazione e di una sala per riunioni, mentre una grandiosa aula magna, ampia mq. 410 e alta m 9 era prevista sul fronte principale del Palazzo. L’aspetto architettonico dell’edificio è caratterizzato da una semplicità di linee. Soprattutto nella facciata principale alcuni elementi architettonici verticali conferiscono all’edificio un particolare carattere di austerità. Durante la guerra 1940-45, nelle incursioni del 19 Agosto 1943, l’edificio venne colpito dal bombardamento ad una sezione angolare prospiciente via A. Volta, mentre l’altra sezione, pure angolare, su via D. Cirillo e corso Roma, venne seriamente danneggiata la sera del 26 Settembre 1943 a seguito dello scoppio di dinamite che i tedeschi posero nella fognatura stradale all’incrocio di queste due ultime arterie.  L’edificio, durante l’occupazione militare anglo-americana della città, venne requisito dalle truppe inglesi, che adattarono gli ambienti agli usi militari.  Dopo la parentesi della guerra, il Palazzo degli Studi, restaurato a spese dello stato, riprese il suo normale funzionamento. Attualmente l’Indirizzo di studi in Servizi Socio-sanitari occupa il piano terra del Palazzo degli studi con ingresso, appunto, in Piazza Göppingen n. 4. È dotato di circa venti aule, una vicepresidenza, due laboratori informatici, un laboratorio di metodologie operative ed un centro risorse per la dispersiione scolastica,  una sala conferenze ed una palestra situata nel cortile interno del palazzo.

La Sede Associata di Torre di Lama nasce nel 1973 come Istituto Professionale per l’Agricoltura e trae il suo nome dalla vicina e omonima località situata lungo la S.P.26 per S. Marco in Lamis, a circa 8 Km dal Centro urbano di Foggia. Sin dalla sua origine essa aveva la finalità di ospitare gli alunni che intendessero conseguire un titolo di studio nel settore della produzione agricola, principale vocazione occupazionale della Capitanata. Sin dall’inizio la Sede comprendeva un Convitto maschile finalizzato ad ospitare gli scolari provenienti da zone lontane del territorio provinciale e, perciò, impossibilitati a raggiungere quotidianamente la sede stessa. In particolare il convitto prevedeva una permanenza parziale per gli allievi (detti “semiconvittori”),fino alle 17 circa del pomeriggio con assistenza nelle attività pomeridiane da parte di educatori appositamente nominati; gli stessi seguivano anche gli altri ospiti (detti “convittori”) che trascorrevano 5 giorni su 6 in sede e facevano ritorno a casa il sabato di ogni settimana. Il Convitto, a causa della riduzione di iscritti, rimase chiuso dal1994 al 2004; riaperto ancora venne definitivamente chiuso nel 2010-11. La Sede disponeva, inoltre, di un’Azienda didattica di circa 5 Ha, comprendenti una parte di seminativo, un piccolo oliveto, un vigneto, una zona destinata ad orto ed un certonumero di alberi da frutto. Da pochi anni dispone anche di un’altra azienda di circa 20 Ha, donata all’Istituto da privati. Nel 1993 l’Istituto, dopo aver assunto la nuova intestazione di “Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura e l’Ambiente, viene dedicato alla memoria di Ruggero Grieco, foggiano,parlamentare e dirigente comunista, promotore della riforma agraria. La cerimonia si tenne presso la Sede di Torre di Lama alla presenza dell’allora Presidente della Camera On. Giorgio Napolitano. Dal 1997 L’Istituto veniva accorpato all’Istituto “L. Einaudi” di Foggia divenendone Sede Associata, ma conservando l’intitolazione “Ruggero Grieco” per l’Istituto Agrario. Dall’anno scolastico 1999-2000 all’ anno scolastico 2013-2014 la sede di Torre di Lama ha ospitato anche l’indirizzo “Servizi alberghieri e della Ristorazione” che però fa parte dell’Einaudi. Nell’anno scolastico 2006-07, alla presenza del Ministro della Pubblica Istruzione Giuseppe Fioroni, veniva posta la prima pietra per la realizzazione dell’impianto sportivo in tensostruttura, utilizzato successivamente anche per importanti manifestazioni scolastiche e non dell’Istituto.

A titolo di cronaca vengono citati i Presidi che hanno guidato l’Istituto negli ultimi 30 anni:  Prof. Antonio Dell’Aquila, Prof. Michele Prencipe, Prof.ssa Annamaria Novelli, Prof. Vincenzo Turchiano, Prof.ssa Adriana Ravviso, Prof. Leonardo Antonio Soldo, Ing. Michele Gramazio. attuale Dirigente scolastico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi